consulenza aziendale online esperto risponde online
studio contabile roma studio contabile roma

FONDO DI GARANZIA PER LE PMI DI ROMA CAPITALE

08 Apr 2014
debt agency

A CHI SI RIVOLGE?

Il fondo si rivolge alle PMI in linea con i parametri del Decreto Ministeriale Attività Produttive 18.05.2005: •con sede legale e operativa nel territorio di Roma Capitale; •appartenenti ai settori ammissibili alla controgaranzia del Fondo di Garanzia Nazionale (ex L. 662/96); •iscritte nel Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA di Roma; •economicamente e finanziariamente sane; •che abbiano almeno due bilanci d'esercizio (non neo-costituite).

AMBITO TERRITORIALE

L'intero territorio di Roma Capitale

SETTORI DI ATTIVITA'

Industria, artigianato e servizi. Le imprese devono operare in uno dei settori ammissibili al beneficio della controgaranzia del FGN (Gestore del Fondo di Garanzia Nazionale ex Legge 662/96).

OPERAZIONI AMMISSIBILI ALLA GARANZIA

Sono ammessi alla garanzia a valere sul fondo:

- i finanziamenti a medio-lungo termine per investimenti e per liquidità aziendale;

- le operazioni di consolidamento del debito;

- le operazioni a breve termine;

- le fideiussioni;

- altre forme di finanziamento (preventivamente approvate).

Le operazioni possono avere un importo compreso tra 50.000 Euro a 2.500.000 Euro.

In caso di investimenti, i finanziamenti possono coprire fino al 100% delle spese sostenute e/o da sostenere; l’investimento deve essere localizzato nel territorio di Roma Capitale.

AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste nell’erogazione di garanzia individuale sui finanziamenti concessi alle PMI dalle banche convenzionate.

Ciascun finanziamento è garantito nella misura del 60% del valore del finanziamento ed è controgarantita dal  Fondo di Garanzia Nazionale ex Legge 662/96; in caso di imprese a partecipazione femminile o imprese che abbiano sottoscritto Contratti d’area o Patti territoriali, la garanzia è elevata all’80%.

Il tasso di interesse sul finanziamento viene definito dalla banca erogatrice, tenuto conto del merito creditizio dell’impresa richiedente, entro massimali predefiniti e pubblicati sul sito di Banca Impresa Lazio.

COME ACCEDERE ALL'AGEVOLAZIONE

Le imprese possono presentare la richiesta di finanziamento con il sostegno della garanzia del fondo presso una delle banche convenzionate, che inoltra la documentazione a Banca Impresa Lazio per il rilascio della garanzia a valere sul fondo; effettuate le valutazioni istruttorie, in caso di esito positivo, la banca informa l'impresa ed eroga il finanziamento.

La documentazione da allegare alla richiesta include:

- i moduli per il rilascio della garanzia a valere sul fondo, disponibili presso gli sportelli delle banche convenzionate, sul sito web di Banca Impresa Lazio e sul sito web di Roma Capitale;

- gli ultimi due bilanci di esercizio, approvati dall'assemblea dei soci e, nel caso siano stati predisposti, gli ultimi due bilanci consolidati del gruppo di appartenenza;

- un business plan contenente la descrizione della strategia di sviluppo della società ed il budget economico-finanziario per l'anno in corso e per il successivo;

- un documento di identità del legale rappresentante dell'impresa.

Inoltre, potranno essere richiesti altri documenti utili o necessari al completamento dell'istruttoria.

Ove un confidi abbia deliberato il rilascio di garanzia consortile sul finanziamento richiesto dall’impresa destinataria, la domanda di affidamento può essere presentata dal confidi per conto dell’impresa destinataria.

 

 

 

tratto da Agevolazio del 08 aprile 2014



Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le novità del settore. Selezionando gli ambiti di maggior interesse potrai ricevere informazioni dettagliate e puntuali, altrimenti selezionali tutti riceverai la nostra newsletter per tutti gli argomenti.

Iscrivendomi al servizio dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e acconsentire al trattamento dei dati.


studio contabile roma